Frumento tenero, le varietà su cui puntare per migliorare le rese

Frumento tenero, le varietà su cui puntare per migliorare le rese

In vista delle prossime semine autunnali, è bene che l’agricoltore presti attenzione alle varietà di frumento tenero che si sono distinte nelle consuete prove nazionali di confronto del CREA. Anzi, sarebbe opportuno che ciascun cerealicoltore destinasse una parte, anche piccola, della propria superficie a grano alle prove varietali aziendali, così da verificare possibili miglioramenti rispetto alle varietà già utilizzate nelle ultime annate.

Quest’anno la varietà di grano tenero che si trova in classifica tra le prime cinque sia al nord, sia al centro sia al sud Italia è Somtuoso, un panificabile di Caussade semences. Al nord ha prodotto 8,68 t/ha, al centro 7,84 t/ha e al sud 6,06 t/ha.

Varietà di frumento tenero più produttive al nord

Le cinque varietà più produttive di frumento tenero nelle prove CREA sono le seguenti.

  1. Porticcio (Agroalimentare Sud) – 8,69 t/ha
  2. Somtuoso (Caussade) – 8,68 t/ha
  3. Solehio (Agroalimentare Sud) – 8,50 t/ha
  4. Algoritmo (Rgt) – 8,50 t/ha
  5. Sy Cicerone (Syngenta) – 8,41 t/ha

Varietà di frumento tenero più produttive al centro

Le cinque varietà più produttive di grano tenero al centro Italia sono:

  1. Montecarlo (Rgt) – 7,98 t/ha
  2. Santorin (Sis) – 7,97 t/ha
  3. Sothys (Caussade) – 7,93 t/ha
  4. LG Ayrton (Limagrain) – 7,87 t/ha
  5. Somtuoso (Caussade) – 7,84 t/ha

Varietà di frumento tenero più produttive al sud

Le cinque varietà di frumento tenero alla testa della classifica del sud Italia sono:

  1. Antigua (Apsovsementi) – 6,14 t/ha
  2. Porticcio (Agroalimentare Sud) – 6,09 t/ha
  3. Somtuoso (Caussade) – 6,06 t/ha
  4. LG Ayrton (Limagrain) – 5,92 t/ha
  5. Lancillotto (Syngenta) – 5,85 t/ha
Roberto Bartolini

Roberto Bartolini

Laureato in agraria all'Università di Bologna, giornalista professionista dal 1987, ha lavorato per 35 anni nel Gruppo Edagricole di Bologna, passando dal ruolo di redattore a quello direttore editoriale. Per oltre 15 anni è stato direttore responsabile del settimanale Terra e Vita. Oggi svolge attività di consulenza editoriale e agronomica, occupandosi di seminativi e di innovazione tecnologica.


Tag assegnati a questo articolo:
frumentograno tenero

Articoli correlati

Perché il sistema di distribuzione elettrica del seme non è uguale in tutte le seminatrici

Il video che presentiamo qui sopra illustra le particolarità del sistema di semina “e-drive” montato sulle seminatrici Kverneland. Con l’e-drive,

Non dimentichiamo la soia nel piano colturale 2016, ma attenzione a scegliere bene il percorso agronomico

Grazie alle nuove regole del greening e al fatto che gli agricoltori giustamente stanno rivalutando la diversificazione e la rotazione

Il buon uso del digestato sul mais

Il digestato proveniente dagli impianti a biogas, nella maggioranza dei casi aziendali, viene separato in due frazioni: solida e liquida.

Nessun commento

Scrivi un commento
Nessun commento Puoi essere il primo a commentare questo articolo!

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.
I campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori.*