Campagna rottamazione Kverneland

Gli agricoltori delle zone montane e svantaggiate avranno titoli Pac dalla riserva nazionale

Gli agricoltori delle zone montane e svantaggiate avranno titoli Pac dalla riserva nazionale

Il regolamento Omnibus ha introdotto una novità importante: gli agricoltori che operano nelle zone svantaggiate (fattispecie C e D) avranno diritto ad accedere alla riserva nazionale dei titoli Pac con il vincolo di potervi accedere una sola volta per la stessa superficie. Il fatto è importante, perché prima del nuovo regolamento le domande delle fattispecie C e D non erano accolte se il plafond era insufficiente, ma il taglio lineare di tutti i titoli ma rimesso in circolo nuove risorse.

Queste sono le tipologie di agricoltori interessati alla novità:

  • Agricoltori che non possiedono titoli sufficienti per coprire tutto l’ettarato ammissibile al pagamento Pac.
  • Agricoltori che hanno un valore dei titoli inferiore a quello medio nazionale, che è di 220 euro/ha circa.

La domanda di accesso alla riserva nazionale prevede una superficie minima di 1 ettaro, tenendo conto degli ettari ammissibili che l’agricoltore detiene al 15 maggio di ciascun anno.

Possono accedere alla riserva nazionale gli agricoltori di età compresa tra 18 e 65 anni (18 anni già compiuti alla data di presentazione della domanda e 65 anni compiuti nell’anno di presentazione della domanda e quindi anche successivamente alla data della domanda). I titoli assegnati dalla riserva nazionale non sono vincolati, quindi possono essere ceduti a un eventuale affittuario insieme alla terra.

Ricordiamo che gli agricoltori che non detengono alcun titolo hanno diritto a ricevere dalla riserva nazionale un numero di titoli pari al numero di ettari ammissibili detenuti alla data del 15 maggio. Il principio vale anche nel caso l’agricoltore detenga già titoli e abbia necessità di altri per pareggiare il numero di ettari da dichiarare nella domanda 2019 per i quali non ha titoli.

Roberto Bartolini

Roberto Bartolini

Laureato in agraria all'Università di Bologna, giornalista professionista dal 1987, ha lavorato per 35 anni nel Gruppo Edagricole di Bologna, passando dal ruolo di redattore a quello direttore editoriale. Per oltre 15 anni è stato direttore responsabile del settimanale Terra e Vita. Oggi svolge attività di consulenza editoriale e agronomica, occupandosi di seminativi e di innovazione tecnologica.


Tag assegnati a questo articolo:
pac 2019riserva nazionale

Articoli correlati

Accordo Mipaaf-Abi-Regioni per agevolare gli investimenti nell’ambito dei PSR

Il Mipaaf, attraverso l’Abi (Associazione bancaria italiana) ha promosso un accordo volontario che le Regioni possono recepire per facilitare l’accesso

Approvato il PSR Friuli Venezia Giulia: ecco il primo bando finanziato

L’undicesimo PSR 2015-2020 approvato dalla Commissione di Bruxelles è quello del Friuli Venezia Giulia, che ha emesso il primo bando

Cari burocrati, sosteniamo gli investimenti per la raccolta e distribuzione dell’acqua

Ce ne si accorge, e quindi se ne parla (spesso anche a sproposito), solo quando c’è l’emergenza. E così in

10 commenti

Scrivi un commento
  1. Haqu78
    Haqu78 21 Febbraio, 2019, 22:26

    Buona sera, ho 35 ettari in affitto e non possiedo nessun titolo Pac, posso richiedere i titoli della riserva anche se in quella superficie l’affittuatio precedente ha già richiesto la riserva?

    Rispondi a questo commento
    • Roberto Bartolini
      Roberto Bartolini Autore 25 Febbraio, 2019, 22:30

      I titoli Pac possono essere richiesti alla Riserva Nazionale solo se si è agricoltori attivi. Nel suo caso, se il contratto di affitto è scaduto e l’affittuario si è portato con sè i suoi titoli abbinandoli ad altra superficie diversa, lei può fare richiesta.

      Rispondi a questo commento
  2. leonardo
    leonardo 2 Marzo, 2019, 10:44

    Volevo chhiedere al Dott. Bartolini:
    Sono proprietario di 10 ettari di seminativi in zona montana , nella ripartizione delle nuove quote , le mie sono state spalmate su tutta la superficie poichè cerano appezzamenti senza quote ed ora i miei titoli hanno un valore di 80 euro circa . Il mio patronato mi dice che non posso fare domanda poichè i gia sono assegnatario di titoli. Chiedo a Lei Dott Bartolini maggiori Chiarimenti. Leonardo

    Rispondi a questo commento
  3. Salvatore
    Salvatore 8 Marzo, 2019, 13:30

    Buongiorno dott. Bartolini
    ringraziandola anticipatamente per la sua cortesia, volevo porle un quesito.
    La mia azienda è situata solo parzialmente in zona svantaggiata e l’anno scorso ho avuto l’occasione di acquistare dei titoli pac di valore alto, che coprono solo una parte della superficie aziendale. Per la restante parte ho titoli di valore basso(€120,00 circa). Domanda: posso presentare domanda alla riserva (limitatamente agli ha di azienda in zona svantaggiata) per l’innalzamento del valore di questi titoli oppure rischio (come mi è stato detto presso il CAA) che AGEA nel ricalcolo diminuisca il valore di quelli che ho acquistato e che hanno un valore più alto (400,00 circa)? Di nuovo grazie…

    Rispondi a questo commento
  4. Lorenzo
    Lorenzo 13 Aprile, 2019, 13:45

    Sono un giovane agricoltore mi sono insediato nel 2018 con una consistenza aziendale minore di quella dell anno corrente per la quale ho richiesto i titoli da riserva. Domanda posso nella domanda del 2019 fare ulteriore domanda ed avere di nuovo assegnato titoli per coprire gli ettari in più. Preciso di essere in zona svantagiata. Ringrazio anticipatamente lorenzo

    Rispondi a questo commento
    • Roberto Bartolini
      Roberto Bartolini Autore 15 Aprile, 2019, 13:31

      Buongiorno Lorenzo, a mio avviso i titoli dalla riserva si possono richiedere una volta sola, ma dato che ci sono alcuni casi particolari, le consiglio di verificare bene presso un ufficio CAA della sua zona.

      Rispondi a questo commento
  5. marco
    marco 31 Maggio, 2019, 08:45

    Buongiorno Dottore, nel 2017 ho ceduto con regolare contratto di subentro l’azienda ed i titoli di cui ne ero titolare, a mio figlio “giovane agricoltore” premetto che siamo in zona svantaggiata. insieme alla domanda unica fu richiesta assegnazione di nuovi titoli dalla riserva nazionale, tenuto conto che i titoli in mio possesso non coprivano l’intera superficie seminata, Agea invece di assegnare nuovi titoli e rivalutare quelli trasferiti, abbassa il valore e li spalma sull’intera superficie aziendale, quindi penalizzando ulteriormente il giovane agricoltore e da quanto leggo, per le zone svantaggiate è possibile fare richiesta di titoli una sola volta.

    Rispondi a questo commento
    • Roberto Bartolini
      Roberto Bartolini Autore 31 Maggio, 2019, 13:52

      Buongiorno Marco, questo caso va sottoposto a un ufficio Caa della sua zona o di una organizzazione professionale. Per verificare se ci sono stati errori che noi non siamo in grado di valutare.
      Cordialità

      Rispondi a questo commento

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.
I campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori.*