I titoli Pac rimangono validi se l’azienda viene ceduta a un giovane?

I titoli Pac rimangono validi se l’azienda viene ceduta a un giovane?

Con la nuova Pac ogni agricoltore ha ricevuto o sta ricevendo l’assegnazione dei nuovi titoli, che per il momento si devono considerare ancora provvisori. Ma cosa succede nel caso in cui l’agricoltore intenda cedere la sua azienda a un giovane agricoltore?

In questo caso i titoli possono essere trasferiti al giovane agricoltore con un atto di successione anticipata se il giovane è l’erede, oppure con un atto di affitto terra+titoli o un atto di vendita dei titoli.

Nel caso di affitto terra+titoli, i titoli rimangono intestati in capo all’agricoltore cedente ma vengono ceduti al giovane agricoltore, in quanto il sostegno della Pac è erogato al conduttore dell’azienda. Inoltre il giovane agricoltore potrà beneficiare, oltre al pagamento di base e al pagamento greening, anche del pagamento per i giovani agricoltori, pari al 25% del pagamento di base.

Roberto Bartolini

Roberto Bartolini

Laureato in agraria all'Università di Bologna, giornalista professionista dal 1987, ha lavorato per 35 anni nel Gruppo Edagricole di Bologna, passando dal ruolo di redattore a quello direttore editoriale. Per oltre 15 anni è stato direttore responsabile del settimanale Terra e Vita. Oggi svolge attività di consulenza editoriale e agronomica, occupandosi di seminativi e di innovazione tecnologica.


Tag assegnati a questo articolo:
giovani agricoltorinuova Pac

Articoli correlati

Mais e orzo: facciamo due conti e valutiamo la redditività con Pac e Psr e pagando l’affitto

In questi giorni gli agricoltori si affannano a capirci qualcosa su come gireranno i conti nel 2016 e negli anni

I nuovi titoli Pac si assegnano solo nel 2015

Un concetto chiave della Pac merita di essere ribadito ai nostri agricoltori. Il 2015 è un anno cruciale, perché quest’anno

Nuovi vigneti 2018, autorizzazioni per 6.685 ettari. Domande entro il 31 marzo

Il Ministero delle politiche agricole, con il decreto n. 6493 del novembre scorso, ha stabilito le procedure per l’autorizzazione a

Nessun commento

Scrivi un commento
Nessun commento Puoi essere il primo a commentare questo articolo!

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.
I campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori.*