Spandiconcime Kverneland

Nuova Pac: se si affitta il terreno, a chi vanno i diritti di aiuto?

Nuova Pac: se si affitta il terreno, a chi vanno i diritti di aiuto?

Il caso, assai frequente, dei titoli Pac sui terreni agricoli in affitto è regolato dall’articolo 21 del Regolamento 639/2014, il quale stabilisce che, in caso di affitto di un’azienda o di parte di essa, gli agricoltori possono, mediante un contratto di affitto firmato prima del 15 maggio 2015, trasferire insieme alla terra i corrispondenti diritti all’aiuto Pac di nuova assegnazione.

Il proprietario deve presentare la domanda di assegnazione titoli

La domanda di prima assegnazione dei nuovi titoli (entro il 15 giugno 2015) deve essere presentata dal proprietario del terreno, cioè dal locatore. La domanda deve riportare le seguenti informazioni:

  • I dettagli del contratto di affitto
  • Il numero di ettari ammissibili ceduti in affitto
  • Le generalità dell’agricoltore al quale si dà la terra in affitto

I nuovi diritti passano all’affittuario

Al proprietario o locatore vengono assegnati i nuovi diritti all’aiuto, che poi immediatamente vengono trasferiti all’affittuario per tutta la durata del contratto di affitto. Al termine del quale, i titoli tornano a disponibilità del proprietario locatore del terreno.

Attenzione: scrivere bene la clausola

La volontà a trasferire in affitto sia il terreno sia i corrispondenti “diritti o titoli da ricevere” (attenzione: bisogna scrivere proprio così) va prevista espressamente come clausola nel contratto da affitto.

Per la durata del contratto sarà dunque il locatario, cioè l’affittuario che beneficerà dei pagamenti diretti che ha ricevuto in affitto con la terra, mentre al locatore o proprietario rimarrà solo l’assegnazione.

La qualifica di agricoltore attivo deve esserci da entrambe le parti.

Roberto Bartolini

Roberto Bartolini

Laureato in agraria all'Università di Bologna, giornalista professionista dal 1987, ha lavorato per 35 anni nel Gruppo Edagricole di Bologna, passando dal ruolo di redattore a quello direttore editoriale. Per oltre 15 anni è stato direttore responsabile del settimanale Terra e Vita. Oggi svolge attività di consulenza editoriale e agronomica, occupandosi di seminativi e di innovazione tecnologica.


Tag assegnati a questo articolo:
affitto terreni agricolinuova Pac

Articoli correlati

Rifinanziata la “nuova Sabatini” per tutto il 2016: una boccata d’ossigeno per chi vuole investire

Nel momento in cui tutti si sono convinti che senza l’innovazione la produttività in agricoltura non potrà mai migliorare, e

Le importazioni di frumento sono inevitabili, perché produciamo solo la metà di quanto ci occorre

Sullo sfondo della battaglia del grano 2016 non sono mancate le osservazioni polemiche a proposito delle importazioni di frumento da

In dieci anni -38% nelle vendite di trattori in Italia. Che sia un segno di maturità?

I dati ufficiali indicano che nel lontano 2006 sono stati 30 mila i trattori immatricolati nel nostro paese, mentre a

15 commenti

Scrivi un commento
  1. Raffh
    Raffh 16 febbraio, 2016, 13:53

    Salve , vorrei sapere se è possibile dare in affitto un terreno, e comunque trattenere i relativi diritti o titoli da ricevere. Grazie in anticipo

    Rispondi a questo commento
    • Giuseppe D'Addario
      Giuseppe D'Addario 17 febbraio, 2016, 20:18

      Lei può tranquillamente dare in affitto solo i terreni e trattenere per sé i titoli PAC a patto che questi ultimi, entro 2 anni consecutivi, siano abbinati ad altri ettari ammissibili, altrimenti andranno persi per confluire nella riserva; inoltre, nel caso si possedessero più titoli rispetto agli ettari ammissibili, non sarà più possibile ricorrere alla “rotazione” per non perdere quelli in esubero.
      Distinti saluti.
      Dott. Giuseppe D’Addario

      Rispondi a questo commento
    • Roberto Bartolini
      Roberto Bartolini Autore 18 febbraio, 2016, 09:41

      La Pac parla chiaro: i titoli spettano a chi coltiva la terra, ma purtroppo in Italia ci sono casi in cui il proprietario si tiene i titoli Pac. A mio parere non è una prassi da seguire.

      Rispondi a questo commento
  2. Giuseppe D'Addario
    Giuseppe D'Addario 18 febbraio, 2016, 10:37

    Egregio dott. Bartolini, volevo innanzitutto complimentarmi con lei per questo canale di divulgazione agricola che seguo con molto piacere; mentre riguardo a questa sua ultima affermazione non mi trovo d’accordo in quanto chi decide a chi spettano i titoli non è né lei né il sottoscritto, ma solo e soltanto AGEA; detto ciò se il sig. Raffh ha terreni con titoli della nuova PAC, significa che è agricoltore attivo e che quindi ha tutto il sacrosanto diritto di fare quello che ritiene più opportuno al fine di migliorare o quantomeno stabilizzare il suo reddito; poi lei dice che non è una prassi da seguire, ma se il sign. Raffh volesse affittare dei terreni e nello stesso tempo acquistarne altri? Io da tecnico gli consiglierei di mantenere i titoli e credo anche lei farebbe lo stesso.
    Distinti saluti.
    Dott. Giuseppe D’Addario

    Rispondi a questo commento
    • Roberto Bartolini
      Roberto Bartolini Autore 22 febbraio, 2016, 09:26

      Caro dott. D’Addario, grazie per i suoi complimenti che mi fanno molto piacere. Per quanto riguarda la Pac, un agricoltore non è in effetti obbligato ad affittare anche i suoi titoli, ma se non coltiva altra terra pari ai titoli che ha, che se ne fa? Dopo due anni perde tutti i diritti Pac.
      Oggi in Italia c’è una grande confusione su questo aspetto e tanti non affittano i titoli pensando di far bene, ma poi non li utilizzano su altra terra e non sanno cosa gli capiterà nel futuro prossimo.
      Un caro saluto.

      Rispondi a questo commento
  3. felix
    felix 15 dicembre, 2017, 13:17

    Egregio dott. Bartolini vorrei affittare terreni che non hanno più titoli,come posso muovermi per ottenerli?.distinti saluti

    Rispondi a questo commento
  4. Cesare
    Cesare 20 dicembre, 2017, 17:41

    Buonasera dott. Bartolini,
    Sono un giovane agricoltore ed ho aperto P.IVA quest’anno dopo aver ricevuto in donazione da mio padre il terreno. Ho fatto richiesta di assegnazione di nuovi titoli PAC dalla riserva nazionale. Mio padre ha rimasto i suoi titoli che quest’anno non ha utilizzato, ma ora vuole chiudere la sua società vendendo prima i suoi titoli. Non avendo ancora ricevuto risposta riguardo alla mia richiesta di nuovi titoli, mi conviene comprare i suoi titoli poi nel caso di nuova assegnazione rivenderli oppure ciò non è possibile??

    Rispondi a questo commento
    • Roberto Bartolini
      Roberto Bartolini Autore 22 dicembre, 2017, 10:12

      Salve sig. Cesare, ritengo che l’acquisto dei titoli di suo padre non sia in contraddizione con la richiesta fatta alla riserva nazionale. In ogni caso, data la complessità della normativa, le consiglio di far verificare la sua situazione da un CAA locale oppure dall’ufficio Pac di una organizzazione agricola, anche per evitare errori al momento dell’acquisto dei titoli. Grazie per seguire il nostro portale.

      Rispondi a questo commento
  5. lonina
    lonina 27 dicembre, 2017, 18:21

    Buongiorno Dott.Bartolini, ho acquisito dei titoli pac,in quanto ho in affitto dei terreni che lavoro.
    Ora allo scadere del contratto,non trovandomi bene con il proprietario,comprerò della terra! I titoli pac seguono l’agricoltore e posso assegnarli alla nuova terra che compro?la ringrazio in anticipo per la risposta. Cordiali saluti

    Rispondi a questo commento
  6. Mimmo
    Mimmo 20 marzo, 2018, 21:32

    Egregio dottore Bartolini volendo acquistare un terreno volevo sapere se i titoli vanno in automatico con il nuovo proprietario

    Rispondi a questo commento
  7. elena
    elena 9 aprile, 2018, 05:26

    buon giorno sono una donna agricoltore prima ero bracciante agricolo in luglio 2015 ho preso in fitto dei terreni da una societa, i terreni sono in Basilicata, nel contratto di fitto vi era indicato anche il passaggio dei titoli pac , a dire del Caa locale mi fece domanda per attingere dalle riserva. con il cambio di amministratori della società proprietaria mi hanno fatto causa che rivogliono i terreni indietro poichè dicono che il canone di fitto e basso, attualmente siamo in causa presso il tribunale. ma io conduco ed ho il possesso di fatto dei terreni, inoltre dal 2016 sono in conversione biologico, ma ad oggi non ho ricevuto ne pac ne aiuti bio . mi hanno chiamato dall agea e dalla regione dicendomi comunicandomi che non mi danno gl aiuti poichè ce una sovrapposizione di titoli sugli stessi terreni , cioè la società proprietaria non libera i titoli. devo andare a rispondere ad agea e regione entro due giorni , come dovrò comportarmi??se gentilmente mi rispondete anche sulla mia email urgentemente grazie

    Rispondi a questo commento
  8. elena
    elena 16 aprile, 2018, 07:28

    buon giorno. sono elena del commento del 9 aprile 2018. ore 5,26 ho grande difficoltà ,avvocati esperti in materia agraria non ve ne sono. l associazione dove sono iscritta non fornisce assistenza legale. . non riesco a trovare un legale che capisce di materia agricola. io intanto desidero sapere devo attaccare legalmente coldiretti che non libera la sovrapposizione o la società proprietaria dei terreni che non va a liberare?? mi aiuti per cortesia

    Rispondi a questo commento
  9. elena
    elena 13 settembre, 2018, 21:44

    salve sono elena: possibile che in italia non ci sono casi come il mio? possibile che nessuno e in grado di rispondere alle mie domande scritte qui in data :ELENA 09 APRILE 2018 ORE 05.26—
    ELENA 16 APRILE 2018 07,28

    Rispondi a questo commento

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.
I campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori.*