Pac: cosa succede se un proprietario ha affittato la sua azienda con terra e titoli nel 2014 e 2015

Pac: cosa succede se un proprietario ha affittato la sua azienda con terra e titoli nel 2014 e 2015

Se il proprietario di un’azienda agricola ha mantenuto il contratto di affitto con un affittuario nel 2014 e nel 2015, oggi si ritrova senza titoli della nuova Pac. Infatti l’assegnazione dei nuovi titoli Pac è avvenuta:

  1. sulla base delle superfici dichiarate nella domanda unica del 2015
  2. sulla base dei pagamenti diretti percepiti da ogni agricoltore nel 2014

Il valore dei titoli dipende dal Valore Unitario Iniziale (VUI), determinato dal rapporto tra l’importo dei pagamenti percepiti nel 2014 (“A” è l’importo di riferimento) e la superficie ammissibile (“B”) dichiarata dall’agricoltore nel 2015, moltiplicato per il coefficiente 0,630475. Questa la formula:

VUI = (A/B) x 0,630475

Dunque i pagamenti del 2014 si spalmano sugli ettari del 2015 e quindi il valore dei titoli 2015-2020 è molto diverso da quello della vecchia Pac, anche se occorre precisare che al pagamento di base va aggiunto il greening, pari al 50,12% del valore del pagamento di base.

L’affittuario conserva i nuovi titoli anche alla scadenza del contratto

È chiaro che l’affittuario, avendo fatto domanda nel 2014 e nel 2015, conserverà i nuovi titoli sino al 2020 e alla scadenza del contratto di affitto il proprietario tornerà in possesso del terreno, ma i titoli rimarranno all’affittuario. Dunque ci sono molti casi in cui il proprietario non possiede più titoli Pac e non ha i requisiti per accedere alla riserva nazionale.

A questo punto c’è da stabilire se l’affittuario è disposto a trasferire al proprietario i titoli senza terra, ma a quali condizioni economiche? Le trattative sono aperte.

Roberto Bartolini

Roberto Bartolini

Laureato in agraria all'Università di Bologna, giornalista professionista dal 1987, ha lavorato per 35 anni nel Gruppo Edagricole di Bologna, passando dal ruolo di redattore a quello direttore editoriale. Per oltre 15 anni è stato direttore responsabile del settimanale Terra e Vita. Oggi svolge attività di consulenza editoriale e agronomica, occupandosi di seminativi e di innovazione tecnologica.


Tag assegnati a questo articolo:
nuova Pactitoli pac

Articoli correlati

Il governo vara il Collegato Agricolo: ecco le nuove norme che potrebbero migliorare il settore

Noi italiani, soprattutto in fatto di normativa, siamo speciali nell’attribuire nomi poco comprensibili e molto burocratici a novità legislative che

”Un’azienda che non innova non sopravvive”: lo dicono gli agricoltori, ma ne sono davvero convinti?

Su un campione di oltre 1000 aziende agricole italiane (oltre il 60% delle quali con meno di 5 ettari di

Agricoltura, greening: l’UE modifica alcune norme

La bozza di modifica del greening che la Commissione europea si appresta a varare permette di dare alcune anticipazioni sui

Nessun commento

Scrivi un commento
Nessun commento Puoi essere il primo a commentare questo articolo!

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.
I campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori.*