Roberto Bartolini30 Ottobre 20232min113803

Pac, quali avvicendamenti colturali per rispettare l’obbligo di rotazione

pac-avvicendamenti-colturali

La tanto discussa BCAA 7, la norma della condizionalità rafforzata che obbliga dal 2024 alla rotazione delle colture sulla singola particella iscritta alla Pac, impone ad alcune aziende di rivedere i classici piani colturali adottati negli anni. Il dipartimento agronomico di Corteva-Pioneer ha redatto alcuni piani di avvicendamento colturale per il biennio 2024-2025, sia per chi produce granella di mais sia per chi produce trinciato, che offrono a tutti una buona occasione per comprendere come le alternative da mettere in campo non manchino, riuscendo così a onorare l’obbligo imposto dalla BCAA 7 senza pensare di rinunciare ai pagamenti della Pac.

Gli schemi proposti tengono anche in considerazione la possibilità di aderire all’eco-schema 4, una misura volontaria che prevede un contributo per coloro che praticano un avvicendamento nell’ambito di sistemi foraggeri estensivi, alternando colture da rinnovo con leguminose da granella e foraggere.

Scarica i documenti

Roberto Bartolini

Laureato in agraria all'Università di Bologna, giornalista professionista dal 1987, ha lavorato per 35 anni nel Gruppo Edagricole di Bologna, passando dal ruolo di redattore a quello direttore editoriale. Per oltre 15 anni è stato direttore responsabile del settimanale Terra e Vita. Oggi svolge attività di consulenza editoriale e agronomica, occupandosi di seminativi e di innovazione tecnologica.


3 commenti

  • Radatti Pasquale

    31 Ottobre 2023 at 11:26 am

    Nelle zone svantaggiate prossime al montane, la semina di grano duro si può effettuare due anni consecutivi con il terzo a riposo.. Grazie

    Rispondi

  • Luca

    5 Novembre 2023 at 6:26 pm

    Buongiorno,pongo un quesito inerente alla bcaa8,il 4%posso rispettarlo utilizzando medicai vecchi o prati misti non coltivandoli e non sfalciandoli dal 01giugno al 30 giugno ed arandoli e lavorandoli in estate dal 01 di luglio invece di utilizzare elementi caratteristici del paesaggio o mellifere od incolti per presentare la domanda pac 2024?
    Grazie

    Rispondi

  • Luca

    5 Novembre 2023 at 6:27 pm

    Intendevo dal primo gennaio al 30 giugno

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato I campi obbligatori sono contrassegnati


Chi siamo

Nato nel 2014, Il Nuovo Agricoltore è un portale informativo dedicato all’agricoltura, con un occhio di riguardo alle innovazioni tecnologiche. Il progetto è sviluppato da Kverneland Group Italia.


CONTATTACI