Agricoltura, 65 milioni di euro dall’Inail per rottamare trattori e attrezzature di vecchia generazione

Agricoltura, 65 milioni di euro dall’Inail per rottamare trattori e attrezzature di vecchia generazione

L’Inail ha stanziato 65 milioni di euro da assegnare alle imprese agricole in forma di contributi a fondo perduto (le domande si possono presentare già dal 15 luglio scorso) per la sostituzione dei mezzi agricoli più vecchi con macchine e trattori di ultima generazione. Lo stanziamento di 65 milioni di euro è suddiviso in budget regionali e ripartito in due assi di finanziamento:

  1. 53 milioni destinati «alla generalità delle micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione primaria dei prodotti agricoli»;
  2. 12 milioni riservati «ai giovani agricoltori, organizzati anche in forma societaria».

I beneficiari potranno ricevere, per ogni progetto ammesso al finanziamento, un contributo in conto calcolato sulle spese sostenute al netto dell’Iva, pari al 40% per la generalità delle imprese agricole e al 50% per i giovani agricoltori, tra un minimo di 1.000 e un massimo di 60.000 euro. L’incentivo è cumulabile con i benefici concessi per far fronte all’emergenza sanitaria ed economica da Covid-19.

Ciascun intervento può prevedere al massimo l’acquisto di due mezzi agricoli e/o forestali in una delle seguenti combinazioni:

  • un trattore e una macchina dotata o meno di motore proprio;
  • due macchine, di cui una sola dotata di motore;
  • due macchine senza motore.

I mezzi acquistati, per essere finanziabili, devono soddisfare i requisiti previsti nel bando, con un miglioramento del rendimento e della sostenibilità dell’azienda e realizzando l’abbattimento delle emissioni inquinanti; inoltre devono «assicurare il miglioramento rispetto a uno dei tre fattori di rischio: quello infortunistico legato all’utilizzo di mezzi obsoleti, il rischio rumore e quello legato allo svolgimento di operazioni manuali».

La presentazione delle domande di accesso ai finanziamenti avverrà, in modalità telematica, attraverso una procedura valutativa «a sportello» le cui date sono pubblicate sul portale dell’Istituto. Si potrà caricare sul portale Inail anche la perizia del tecnico incaricato della progettazione, firmato digitalmente in modalità Pades o Cades.

Tutti i dettagli del bando sono reperibili sul sito web dell’Inail »

Roberto Bartolini

Roberto Bartolini

Laureato in agraria all'Università di Bologna, giornalista professionista dal 1987, ha lavorato per 35 anni nel Gruppo Edagricole di Bologna, passando dal ruolo di redattore a quello direttore editoriale. Per oltre 15 anni è stato direttore responsabile del settimanale Terra e Vita. Oggi svolge attività di consulenza editoriale e agronomica, occupandosi di seminativi e di innovazione tecnologica.


Tags assigned to this article:
finanziamenti agricolturaInail

Related Articles

L’agroalimentare vola, ma la sostenibilità è da prendere sul serio

L’Italia è la terza industria alimentare dell’Unione europea con un fatturato, secondo un’indagine di Nomisma, di 145 miliardi di euro.

PSR, l’Italia rischia di perdere 1,5 miliardi di euro per l’agricoltura

L’ultimo report della Rete Rurale Nazionale suona un allarme che sarebbe doveroso raccogliere da parte dei nostri organismi nazionali: l’Italia

Il nuovo decreto che fissa le regole per l’etichettatura del grano duro vola a Bruxelles

Ve l’avevamo detto, che quest’anno il grano duro va seminato! Chi è ancora indeciso è bene che legga questa notizia.

1 comment

Write a comment
  1. Enrico1968
    Enrico1968 17 Dicembre, 2020, 04:25

    Ok

    Reply this comment

Write a Comment