DKC 6092 di Dekalb mostra ottima vitalità e spighe di grandi dimensioni e con tanti ranghi

DKC 6092 di Dekalb mostra ottima vitalità e spighe di grandi dimensioni e con tanti ranghi

Sarà la trebbia a dire la parola definitiva su questa annata, che sembra comunque molto favorevole per il mais. Lo testimoniano anche i campi della Kverneland Academy 2020 presso l’azienda agricola Valentini Luigi di Roncoferraro (Mantova), dove le piante mostrano un invidiabile stato di salute e spighe di notevoli dimensioni su tutte e tre le tesi a confronto: aratura, minima e strip-till.

Da sinistra Bruno Agazzani (agronomo della ditta Speziali Antenore e responsabile agronomico delle prove Academy), Stefano Tagliavini (Scam), Angelo Frascarelli e Gabriele Chiodini (docenti dell’Università di Perugia e responsabili scientifici del progetto) e due tesisti dell’ateneo umbro.

Come si nota dalla foto, il terreno risulta completamente pulito da infestanti grazie all’efficacia di Adengo Xtra.

I risultati della trebbiatura delle diverse tesi a confronto ci diranno anche come hanno influito sulla produzione, sia la semina a dose variabile del DKC 6092, sia la concimazione a dose variabile dei fertilizzanti Scam Nutrigran Top S sia l’Azotop 30 in copertura. Perfetto è risultato anche il controllo delle infestanti da parte di Adengo X Tra di Bayer.

fonte: Kverneland Group Italia

Kverneland Italia

Kverneland Italia

Kverneland Group è una multinazionale leader nello sviluppo, nella produzione e nella distribuzione di macchine e servizi per l’agricoltura.


Tags assigned to this article:
DekalbKverneland Group Academy

Related Articles

Glifosate verso rinnovo autorizzazione: “Non è cancerogeno”

La temuta scadenza dell’autorizzazione del glifosate all’uso in agricoltura, fissata per la fine del 2022, si tinge di verde speranza

Nuova Sabatini, dal 2021 contributo in unica soluzione

La legge di bilancio 2021 ha portato una novità importante per la Nuova Sabatini, cioè la legge che offre agevolazioni

Nuove regole sull’etichettatura della pasta di semola di grano duro: l’origine è obbligatoria

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il tanto discusso decreto sull’etichettatura della pasta di semola di grano duro. Gli obiettivi della

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment