Frumento: il tenero mantiene le posizioni, il duro è in forte calo. Ma i prezzi sono in crescita

Frumento: il tenero mantiene le posizioni, il duro è in forte calo. Ma i prezzi sono in crescita

Dalle prime stime sulle mosse degli agricoltori europei, il frumento tenero mantiene le superfici del 2016 (24,3 milioni di ettari), nonostante un’annata con prezzi di mercato assai deludenti, mentre si prevede un forte calo, almeno del 6-7%, sulle superfici a frumento duro, che corrisponde a una diminuzione di 2,5-3 milioni di ettari.

La flessione sembra forte anche in Italia, che sul duro fa la parte del leone in Europa, anche se poi sul fronte dei prezzi attualmente il mercato valuta il Fino centro Italia 243 euro/tonnellata. E i prezzi potrebbero avere ancora un’impennata, perché in Canada, primo produttore ed esportatore mondiale di duro, si annuncia una campagna molto scarsa dal punto di vista qualitativo ed è in ripresa la domanda di frumento duro da parte dei paesi della sponda sud del Mediterraneo.

Con molte operazioni di semina già avviate, potrebbe essere interessante per i produttori il ricorso al mercato dei futures presente alla Borsa merci di Milano con il sistema Agrex (vedere www.borsaitaliana.it), che vale per lotti di volume pari a 50 tonnellate con cinque scadenze negoziate e consegna fisica fissata per marzo, maggio, settembre e dicembre.

Agrex a ottobre 2016 ha fatto registrare volumi contrattati per circa 3200 tonnellate. Lo scorso anno, dicono gli analisti di mercato, sarebbe stato molto conveniente per i produttori di grano duro vendere a termine, utilizzando i derivati, a ridosso della semina, con prezzi ampiamente superiori a quelli registrati al momento della trebbiatura quando c’è stato il tracollo dei prezzi.

Roberto Bartolini

Roberto Bartolini

Laureato in agraria all'Università di Bologna, giornalista professionista dal 1987, ha lavorato per 35 anni nel Gruppo Edagricole di Bologna, passando dal ruolo di redattore a quello direttore editoriale. Per oltre 15 anni è stato direttore responsabile del settimanale Terra e Vita. Oggi svolge attività di consulenza editoriale e agronomica, occupandosi di seminativi e di innovazione tecnologica.


Tag assegnati a questo articolo:
frumentograno durograno tenero

Articoli correlati

Nuova Pac: quanto si perde?

La nuova Pac ha deciso un taglio degli attuali pagamenti diretti, ma il sacrificio non sarà uguale per tutti gli

Greening, per il 2017 sulle colture azotofissatrici seminate come EFA si possono distribuire i diserbanti

Le istituzioni dell’Unione europea stanno discutendo la modifica di alcuni aspetti dei pagamenti diretti Pac, tra i quali il greening. Uno dei

Ecco perché i prossimi cinque anni sono decisivi per la sopravvivenza delle aziende agricole

L’Europa ci ha messo cinque anni per delineare le linee di sviluppo per l’agricoltura nei prossimi cinque anni, ma gran parte di

Nessun commento

Scrivi un commento
Nessun commento Puoi essere il primo a commentare questo articolo!

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.
I campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori.*