Ma è davvero conveniente non arare più? La grande risposta arriverà giovedì

Ma è davvero conveniente non arare più? La grande risposta arriverà giovedì

È arrivato finalmente il “giorno della verità” per il Progetto Agronomico Globale di Kverneland Group Italia e Dekalb presso l’azienda Cavazzini di Acquafredda (Brescia), di cui abbiamo parlato in diversi articoli.

Sostituire l’aratura tradizionale con la minima lavorazione e lo strip-till quanto incide sulla produzione di granella di mais? La risposta verrà data agli interessati, e soprattutto agli scettici, il 29 settembre 2016 ore 16.00 nel corso dell’evento “I risultati in campo dell’innovazione meccanica e genetica”, organizzato da Kverneland Group Italia e Dekalb in un appezzamento dell’Azienda Cavazzini.

Cosa si farà in campo

Sui terreni lavorati con il coltivatore CLC e con il Kultistrip di Kverneland, seminati con due ibridi di punta del catalogo Dekalb e irrigati seguendo i consigli del satellite del sistema Aquatek, una mietitrebbia dotata dei sensori e del monitor Topcon raccoglierà in diretta il mais effettuando le mappe di raccolta. Solo così sapremo esattamente, punto per punto, quanto si è prodotto e con quali differenze tra un sistema e l’altro a confronto con la tradizionale aratura-erpicatura.

Sulla base dei risultati raccolti in campo, i tecnici Kverneland e Dekalb illustreranno in tempo reale agli agricoltori come utilizzare queste mappe per impostare la prossima campagna 2017. Effettuando la semina e l’irrigazione a dose variabile per razionalizzare i costi e massimizzare le rese.

Tutti i dettagli nell’invito qui sotto. Partecipate numerosi!

invito-29-settembre-2017

Giuseppe Cavazzini di Castel Goffredo (Mantova) ha ospitato in un appezzamento di Aquafredda il Pag Kverneland, mettendo in campo le sue attrezzature: il CLC pro, il Kultistrip, la seminatrice Optima HD e-drive e lo spandiconcime Accord Exacta TL Geospread. Si tratta di attrezzature Isobus collegate all’Isomatch Tellus in cabina per realizzare l’agricoltura di precisione.

Giuseppe Cavazzini di Castel Goffredo (Mantova) ha ospitato in un appezzamento di Aquafredda il Pag Kverneland, mettendo in campo le sue attrezzature: il CLC pro, il Kultistrip, la seminatrice Optima HD e-drive e lo spandiconcime Accord Exacta TL Geospread. Si tratta di attrezzature Isobus collegate all’Isomatch Tellus in cabina per realizzare l’agricoltura di precisione.



Articoli correlati

Titoli Pac: chi ha diritto alla riserva nazionale. Domande entro il 15 giugno 2016

La riserva nazionale dei titoli Pac serve a: assegnare titoli a soggetti che ne sono sprovvisti; aumentare il valore dei

Annullato un convegno sull’agricoltura di precisione: alla Fiera di Santa Lucia torna la “santa inquisizione”

Il mondo agricolo, e in particolar modo il settore dei seminativi, sta attraversando un periodo difficile in quanto le importazioni

Grano duro: conviene coltivare con mezzi propri o rivolgersi al contoterzista?

Con prezzi di mercato bassi, una redditività ridotta e le incertezze derivanti dalla globalizzazione, non c’è dubbio che gli agricoltori

Nessun commento

Scrivi un commento
Nessun commento Puoi essere il primo a commentare questo articolo!

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.
I campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori.*