Nuova Pac, niente aiuti a chi sfrutta i lavoratori

Nuova Pac, niente aiuti a chi sfrutta i lavoratori

Un emendamento del Parlamento europeo ha sancito un nuovo corso dal 2023 per i rapporti di lavoro in agricoltura. L’Ue prevede infatti di inserire una cosiddetta “clausola sociale” alla Pac 2023-2027 per tutelare i diritti dei lavoratori braccianti, che va a colpire i beneficiari dei pagamenti diretti e dei premi annuali che non rispettano i contratti collettivi di lavoro, la legislazione sociale e i diritti del lavoro.

In Europa lo sfruttamento dei lavoratori stagionali impegnati in agricoltura coinvolge oltre 4 milioni di addetti che non hanno documenti di lavoro e vivono in condizioni poco dignitose. Ma nonostante questo, oggi la Pac continua a erogare i premi a imprenditori agricoli che non rispettano i contratti di lavoro e le norme di sicurezza.

Con l’avvio della nuova Pac si introdurrà quindi un nuovo principio di “condizionalità sociale”, che si va ad aggiungere alla ecocondizionalità oggi in vigore e che verrà rafforzata ulteriormente, a cui verranno sottoposti tutti i contributi erogati, per sancire che non si possono erogare fondi pubblici a coloro che sono responsabili di sfruttamento del lavoro.

La condizionalità è dunque un codice di comportamento per l’agricoltore non solo verso le buone pratiche agricole, ma anche per il rispetto per l’ambiente, il benessere animale e la sicurezza alimentare, che dal 2023 si estenderà all’equità nei rapporti di lavoro. Un passo avanti di grande valore che ci auguriamo venga sancito in via definitiva nella Pac 2023.

Roberto Bartolini

Roberto Bartolini

Laureato in agraria all'Università di Bologna, giornalista professionista dal 1987, ha lavorato per 35 anni nel Gruppo Edagricole di Bologna, passando dal ruolo di redattore a quello direttore editoriale. Per oltre 15 anni è stato direttore responsabile del settimanale Terra e Vita. Oggi svolge attività di consulenza editoriale e agronomica, occupandosi di seminativi e di innovazione tecnologica.


Tags assigned to this article:
nuova PacPac 2023-2027

Related Articles

Governo stanzia 70 milioni di euro all’agricoltura: tutti i dettagli dei sostegni

40 milioni di euro per il grano duro sino al 2022, ma anche 11 milioni di euro per il mais

Le fasce tampone rimangono un obbligo

Per poter beneficiare dei nuovi pagamenti diretti previsti dalla Pac 2015-2020 occorre continuare a rispettare gli obblighi della condizionalità che

Per rilanciare il mais italiano non bastano i contratti di filiera

I bene informati dicono che lo scorso anno sono stati circa 108.000 gli ettari coltivati a mais nell’ambito dei contratti

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment