Pac, ecoschemi: i magnifici sette proposti dal Mipaaf

Pac, ecoschemi: i magnifici sette proposti dal Mipaaf

La nuova Pac 2023-2029 prevede che il 25% del valore complessivo dei pagamenti diretti venga destinata agli ecoschemi, cioè degli impegni che l’agricoltore si assume nei confronti dell’ambiente per mitigare l’effetto serra. La Commissione europea ha presentato una lista molto ampia tra cui scegliere e l’Italia, cioè il Mipaaf, ha già fatto una prima selezione, puntando su sette eco-schemi che ora dovranno essere discussi con le Regioni e le rappresentanze degli agricoltori.

  1. Pagamento per la ridurre l’impiego di antimicrobici negli allevamenti.
  2. Premio per la diffusione dell’agricoltura biologica.
  3. Premio per la produzione integrata, con la riduzione dell’uso dei prodotti fitosanitari.
  4. Premio per inerbimento interfilare con copertura erbacea per le colture permanenti specializzate per 180 giorni all’anno, anche non continuativi nel periodo settembre-giugno. Previsto un premio aggiuntivo per agricoltura di precisione.
  5. Premio per la gestione sostenibile dei pascoli e prati permanenti in aree protette. Premio aggiuntivo per chi adotta zootecnia di precisione.
  6. Premio per l’avvicendamento colturale con leguminose annuali o pluriennali in successione alle colture principali per aumentare lo stock di carbonio nei suoli. Ammesse anche le consociazioni mediante trasemina di specie leguminose su coltura principale.
  7. Premio per la copertura vegetale erbacea ai fini della biodiversità per tutelare gli impollinatori e divieto di operazioni colturali dal 1° marzo al 31 luglio.

D’ora in poi sono aperti discussioni e confronti, per poi elaborare la lista definitiva che va approvata entro il 31 dicembre 2021 insieme al Piano strategico nazionale.

Roberto Bartolini

Roberto Bartolini

Laureato in agraria all'Università di Bologna, giornalista professionista dal 1987, ha lavorato per 35 anni nel Gruppo Edagricole di Bologna, passando dal ruolo di redattore a quello direttore editoriale. Per oltre 15 anni è stato direttore responsabile del settimanale Terra e Vita. Oggi svolge attività di consulenza editoriale e agronomica, occupandosi di seminativi e di innovazione tecnologica.


Tags assigned to this article:
ecoscheminuova PacPac 2023-2027

Related Articles

Per i nostri seminativi occorre una svolta e solo i contoterzisti possono darci una mano

Quest’anno il mais in Italia ha preso l’ennesima bastonata, con un’ulteriore diminuzione delle superfici investite. Il motivo è sempre lo stesso:

Nuova Pac post 2022, tutte le novità: tagli pesanti per chi ha titoli alti

La nuova Pac partirà il 1° gennaio 2022, se tutto andrà bene. Il pagamento di base resterà in vigore e

Cover crops gelive seminate a settembre: ecco come si presentano in campo a fine febbraio

Il 26 novembre 2015, Condifesa Lombardia Nord Est organizzava una visita nelle due aziende Motti e Lussignoli in provincia di Brescia per

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment