Pac: soglia minima 250 euro, dimensione minima 0,5 ettari

Pac: soglia minima 250 euro, dimensione minima 0,5 ettari

Lo scopo delle soglie minime introdotte con la nuova Pac è di eliminare le micro domande e i pagamenti irrisori per poter ridurre i costi amministrativi. La nuova soglia minima, cioè il limite minimo dei pagamenti al di sotto del quale non vengono erogati gli aiuti, è fissata in:

  • 250 euro per gli anni 2015 e 2016
  • 300 euro dal 2017 al 2020

Questa soglia si applica all’importo totale di tutti i pagamenti diretti, cioè pagamento di base, greening, giovani, accoppiato.

Avere fissato la soglia minima non significa, come sottolinea Angelo Frascarelli, che l’agricoltore non possa presentare una domanda di assegnazione; ma vuol dire che sotto quelle soglie Agea non eroga i contributi Pac.

Quindi un agricoltore può presentare la domanda di assegnazione dei nuovi titoli anche sotto la soglia minima e i titoli vengono assegnati e iscritti nel registro nazionale. Questo permette all’agricoltore di poter ricevere i pagamenti Pac se negli anni successivi prevede di superare questa soglia di aiuti.

Per quanto riguarda invece la superficie minima, questa è fissata in 0,5 ettari, al di sotto dei quali la domanda non viene considerata.

L’applicazione delle soglie minime comporterà che saranno tagliate 243 mila domande Pac.

I numeri dell’Italia agricola finanziata dalla Pac

In Italia il 40% delle aziende agricole che hanno fatto domanda Pac ricevono meno di 250 euro di pagamenti diretti e il 59% riceve invece più di 500 euro di pagamenti diretti.

Sono 721 mila le aziende agricole che hanno ricevuto sino ad ora la fetta più consistente di Pac, pari a 3.941.841.938 euro su un totale di risorse pari a 4.073.105.796 euro.

Roberto Bartolini

Roberto Bartolini

Laureato in agraria all'Università di Bologna, giornalista professionista dal 1987, ha lavorato per 35 anni nel Gruppo Edagricole di Bologna, passando dal ruolo di redattore a quello direttore editoriale. Per oltre 15 anni è stato direttore responsabile del settimanale Terra e Vita. Oggi svolge attività di consulenza editoriale e agronomica, occupandosi di seminativi e di innovazione tecnologica.


Tag assegnati a questo articolo:
domanda Pacnuova Pacpac 2015

Articoli correlati

Agricoltura: in tre anni di Pac usato solo il 4% delle risorse assegnate all’Italia

Su una dotazione complessiva sino al 2020 di 20,87 miliardi di euro per i 21 Piani di sviluppo rurale regionali e

Mais ogm: la Corte di giustizia UE riabilita le semine clandestine

L’agricoltore Giorgio Fidenato e un gruppo di suoi colleghi friulani avevano sfidato i divieti italiani, coltivando nel 2014 il mais

Pac 2017, tutte le novità. La domanda va presentata entro il 15 maggio

Come ormai è consuetudine, le regole della Pac sono sempre in movimento e così sarà anche per la Pac 2017,

2 commenti

Scrivi un commento
  1. francesco
    francesco 6 Giu, 2015, 12:16

    salve,

    a chi bisogna rivolgersi per effettuare la richiesta di assegnazione titoli per il 2015? inoltre la domanda per gli aiuti pac e per l’assegnazione titoli con iscrizione sui registri nazionali e la stessa cosa?
    grazie
    Francesco

    Rispondi a questo commento
    • Roberto Bartolini
      Roberto Bartolini Autore 8 Giu, 2015, 12:20

      La richiesta va indirizzata ad Agea direttamente o attraverso i centri di assistenza regionali, Caa, oppure le organizzazioni professionali che hanno uffici in tutte le città. La domanda Pac può essere effettuata dagli agricoltori che ne hanno diritto (vedi articoli nel nostro sito) ai quali Agea assegna i nuovi titoli 2016-2020.

      Rispondi a questo commento

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.
I campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori.*