Tag "minima lavorazione"

Torna alla homepage

Tillage Radish, il rafano che prepara il terreno per la semina di bietola e mais

Quest’anno nell’azienda Corte Parolara di Castelbelforte (Mantova), che da qualche anno ha avviato un passaggio progressivo dall’aratura alle minime lavorazioni, abbiamo voluto eseguire due diverse prove di semina autunnale della cover crop Tillage Radish. Su un terreno dove è stato

Leggi tutto

La parola agli agricoltori: ”Con l’aratro in soffitta, migliorano fertilità e produzioni”

«Non è questione di terreno, ma solo di mentalità dell’agricoltore che pensa di non produrre più nulla senza aratro». Roberto Zaninetti, 100 ettari in affitto in provincia di Novara, ha venduto l’aratro tre anni fa per dedicarsi esclusivamente alle minime

Leggi tutto

In risaia non è più obbligatorio arare: basta un passaggio di coltivatore con trattore cingolato in gomma

Fino a ieri in risaia era obbligatorio arare perché cosi si è sempre fatto. Tanti nemmeno si chiedono perché si ara. In realtà si tratta di una pratica molto utilizzata per agevolare molti processi chimico-fisici che altrimenti non avverrebbero in

Leggi tutto

Mais: 380 euro di reddito in più con minima lavorazione e dosi variabili

1012 euro/ha contro 615,94 euro/ha: è la differenza di reddito netto tra la lavorazione tradizionale con guida manuale (aratura ed erpicatura) e la minima lavorazione (con un passaggio di coltivatore Kverneland CLC più un passaggio di erpice Kverneland Qualidisc) abbinata

Leggi tutto

Frumento: 250 euro di reddito in più con minima lavorazione e dosi variabili

Il verdetto economico della Kverneland Group Academy, dopo il primo anno della sperimentazione a pieno campo nell’azienda Le Colombaie di Visano (su parcelle di oltre 1,5 ettari cadauna, ripetute due volte), è giunto puntuale dopo le elaborazioni di tutti i

Leggi tutto

“Sodo e minima lavorazione hanno solo vantaggi: è l’unica strada per essere competitivi”

«Le nuove tecniche di lavorazione del terreno per me hanno solo dei lati positivi – dice oggi Menghini -. L’aratura è la distruzione sistematica della struttura del suolo e della microfauna, oltre a comportare costi ormai insostenibili. Noi applichiamo il

Leggi tutto

Il coltivatore Kverneland CLC alla prova dei terreni tenaci e secchi del foggiano

Minima lavorazione del terreno su stoppie di grano appena raccolto nel foggiano: la nuova sfida del coltivatore Kverneland CLC è avvenuta nel corso di una manifestazione in campo organizzata in collaborazione con il concessionario di zona Faretra.com di Foggia. Come si

Leggi tutto

Il drone mappa la vigoria del riso e il Geospread concima a dose variabile

La concimazione azotata del riso, al momento della differenziazione della pannocchia, viene considerata una tecnica fondamentale per puntare all’eccellenza produttiva e qualitativa. Così l’Ente Risi, in collaborazione con l’Università di Torino, ha studiato e messo a punto delle curve di calibrazione

Leggi tutto

L’erpice Qualidisc sulle cover crops Viterra e nella preparazione del terreno per il mais

In occasione della giornata dedicata alle cover crops della linea Viterra organizzata lo scorso 27 aprile da Carla Import e Coprob a Rovigo (vedi articolo), è stato messo in campo l’erpice Qualidisc di Kverneland (acquistato in comune dagli agricoltori Piergiovanni

Leggi tutto

Semina del mais su strip-till nel mantovano: sempre più agricoltori chiedono innovazione

Ci vuole pazienza, ma alla fine l’innovazione, se è valida e se viene applicata con la giusta professionalità, convince anche i più tenaci tradizionalisti dell’agricoltura del tempo che fu, quando nessuno faceva bene i conti, perché tanto i prezzi di

Leggi tutto