Agricolus, soluzioni agronomiche di precisione anche per piccole aziende

Agricolus, soluzioni agronomiche di precisione anche per piccole aziende

“Usiamo i dati per gestire meglio l’azienda agricola”: lo sentiamo dire dappertutto e l’Unione europea ha messo i dati al centro della nuova Pac. Infatti in agricoltura non ci si può fermare solo all’esperienza e alla praticaccia tramandata dai nonni ai figli: siamo nel 2021 e 50 anni fa dicevamo che a quest’epoca saremmo andati in giro con le astronavi, e anche se in realtà andiamo ancora sulle quattro ruote, dei passi avanti ne abbiamo fatti.

Solo coi dati completi si migliora

Dunque ci vogliono i dati per migliorare i risultati economici. L’agricoltore di fronte a questa proposta però ci guarda perplesso: di quali dati ho bisogno? E chi me li dà?

Ci sono i dati gratuiti dei satelliti e di varie stazioni meteo dislocate un po’ ovunque, ma all’agricoltore bisogna consegnare un dato “pulito” e non un dato grezzo. Per fare questo lavoro sono nate tante nuove aziende, le famose start-up che forniscono soluzioni agronomiche specifiche per ogni singola realtà aziendale, comprese le piccole aziende – e questa è una gran bella notizia, in particolare per coloro che vogliono prendere confidenza con i sistemi di monitoraggio e con i supporti alle decisioni.

La versione “gratuita per sempre”, per imparare

A questo proposito il sito web di Agricolus (www.agricolus.com) in alto a destra presenta un pulsante che dice “gratuita per sempre”. Se ci cliccate aprite la versione Agricolus Free, una soluzione gratuita fino a 10 ettari per mappare i campi dell’azienda, disporre di dati meteo professionali, monitorare le coltura tramite indici di vigoria e di stress idrico, registrare tutte le operazioni colturali effettuate. Con la mappatura dei campi si individuano geograficamente gli appezzamenti e si disegna il campo, al quale verranno agganciate funzionalità e dati.

Le immagini satellitari, fornite ogni 16 giorni, indicano la vigoria delle colture con colorazioni diverse delle mappe.

Passando alle tre soluzioni a pagamento, Agricolus propone:

  • Easy, per piccole aziende agricole;
  • Observa, con monitoraggio completo da Sentinel 2;
  • Plus, con monitoraggio e gestione agronomica completa.

A titolo di esempio, nelle immagini che seguono riportiamo alcune videate prese direttamente dal computer.

Le previsioni meteo relative a ogni campo mappato.
Previsione di attacco o meno di nottua.
Livello di rischio per attacco di Diabotrica a seconda del suo stadio di sviluppo.
Con la mappatura dello stress idrico si possono avere utili correlazioni con la tessitura delle varie aree dell’appezzamento, dal momento che di solito, a parità di condizioni, un’umidità più elevata, e quindi un minore stress idrico, è correlata a terreni più tenaci.
Conosciamo le mappe di resa che vengono prodotte dalle mietitrebbie alla raccolta delle varie colture.
Il sistema Agricolus, dopo avere scaricato i dati, opera una pulizia e fa un’interpolazione.
Ecco i motivi per cui una mappa di resa va pulita.
Il sistema fornisce il modo di realizzare le mappe di prescrizione, per esempio per la concimazione.
L’appezzamento è stato suddiviso in tre zone di diverso colore, alle quali corrispondono tre input diversi di concime: 85, 121 e 157 kg/ha su una superficie di 30 ettari.

Questi sono solo alcuni esempi per far comprendere come oggi esistono sistemi intelligenti relativamente semplici e intuitivi ma molto completi. Certo, bisogna essere disposti a investire un po’ di euro, ma siamo certi che ne valga la pena.

Roberto Bartolini

Roberto Bartolini

Laureato in agraria all'Università di Bologna, giornalista professionista dal 1987, ha lavorato per 35 anni nel Gruppo Edagricole di Bologna, passando dal ruolo di redattore a quello direttore editoriale. Per oltre 15 anni è stato direttore responsabile del settimanale Terra e Vita. Oggi svolge attività di consulenza editoriale e agronomica, occupandosi di seminativi e di innovazione tecnologica.


Tags assigned to this article:
agricoltura di precisione

Related Articles

In Basilicata la sperimentazione in campo con mappe di prescrizione e concimazione a rateo variabile

«Riconoscere, definire e gestire la variabilità e le reali potenzialità produttive degli appezzamenti aziendali rappresenta un fondamentale obiettivo da perseguire

Come sta il mais su aratura e minima? La risposta viene dal satellite

Kverneland Academy 2020 mette a confronto aratura, minima lavorazione e strip-till con tre differenti gradi precisione: 0= nessun sistema 1=

Quando i dati creano valore aggiunto, il digitale conquista l’agricoltura

«Ho sempre fatto così, conosco i miei campi e le mie colture e non ho bisogno di spendere in diavolerie

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment