Frumento, l’occhio del satellite per monitorare i trattamenti fungicidi

Frumento, l’occhio del satellite per monitorare i trattamenti fungicidi

Agricoltura di precisione vuol dire anche utilizzare le informazioni sullo stato di salute delle colture forniti dalle immagini di alcuni satelliti, opportunamente trasformate da sistemi esperti, per gestire al meglio trattamenti di difesa dalle malattie e monitorare nel corso del periodo vegetativo, l’andamento della coltura nei diversi appezzamenti. Climate Field View di Bayer è stato testato nel 2019 su alcune colture di frumento per valutare la validità tecnico-economica del trattamento fungicida che l’azienda agricola, senza le informazioni satellitari, non avrebbe provveduto a mettere in campo.

La prova su frumento a Ravenna

L’immagine ritrae una mappa di vegetazione realizzata da Climate Field View che con differenti gradazioni di colore indica lo stato di salute del frumento. Rosso sta per coltura in sofferenza e verde per coltura in salute.

In questa prova sono stati applicati diversi fungicidi con differente posizionamento temporale, per valutare nel tempo la loro attività sulla vegetazione e nei confronti dei patogeni. Infatti Aviator Xpro è stato distribuito il 1° aprile 2019 e il 18 aprile 2019, seguiti entrambi da un trattamento con Prosaro il 17 maggio 2019. Nel test di confronto è stato distribuito un fungicida concorrente il 17 aprile 2019.


Il rilevamento satellitare del 3 giungo 2109 e il successivo del 13 giugno 2019, poco prima della raccolta, mostrano come le parcelle trattate con Aviator e Prosaro denotino un buon stato di salute rispetto al test e in particolare come il trattamento con Aviator del 18 aprile abbia fornito i migliori effetti sullo stato di salute del frumento indicati dal colore verde scuro.

Le mappe di resa realizzate da Climate Field View testimoniano come, con il primo trattamento con Aviator del 1° aprile, la produzione sia aumentata di 5,7 ql/ha in più (+142 euro/ha) rispetto al test e con il secondo trattamento, più tardivo, la produzione sia aumentata di 6,7 ql/ha (+167,5 euro/ha).

La prova su frumento a Ferrara

La seconda prova è stata effettuata a Ferrara, sempre con due posizionamenti successivi di Aviator a distanza di 15 giorni.

Le tre immagini di Climate Field View del 24 maggio, 31 maggio e 13 giugno 2019 dimostrano come la colorazione verde della vegetazione trattata sia decisamente più intensa in corrispondenza del trattamento con Aviator rispetto al test, dove il fungicida concorrente dimostra effetti molto blandi.

Anche in questo caso i due trattamenti fungicidi con Aviator e Prosaro hanno incrementato rispetto al competitor la produzione di 6,7 e 8,4 ql/ha, con benefici economici di +167,5 euro/ha e +210 euro/ha che confermano la validità tecnica ed economica del trattamento.

Un fungicida con effetto fisiologico rinverdente

Aviator Xpro anche in queste due prove, oltre al controllo delle principali malattie fungine, ha confermato il suo effetto “rinverdente” sulle piante, favorendo un maggiore sviluppo della lamina fogliare. Inoltre Aviator Xpro induce una maggiore tolleranza delle piante alle condizioni climatiche più difficili con un marcato ritardo nella senescenza che si traduce in maggior produzione e qualità delle granelle.

Queste prove esclusive relative alla difesa fungicida del frumento, presentate da Bayer nel corso di due convegni organizzati a Bologna e a Perugia, aprono dunque nuove e interessantissime prospettive all’utilizzo di un sistema di monitoraggio esperto come Climate Field View.
Già collaudato e applicato per semina e concimazione a dose variabile e mappe di raccolta da centinaia di agricoltori italiani, oggi Climate Field View si candida per diventare il consulente satellitare più affidabile dei nostri agricoltori e contoterzisti, anche per gestire i programmi di difesa e di diserbo.

Roberto Bartolini

Roberto Bartolini

Laureato in agraria all'Università di Bologna, giornalista professionista dal 1987, ha lavorato per 35 anni nel Gruppo Edagricole di Bologna, passando dal ruolo di redattore a quello direttore editoriale. Per oltre 15 anni è stato direttore responsabile del settimanale Terra e Vita. Oggi svolge attività di consulenza editoriale e agronomica, occupandosi di seminativi e di innovazione tecnologica.



Related Articles

Limiti e vantaggi dell’ala gocciolante per distribuire acqua e fertilizzanti al mais

Da qualche anno si sta diffondendo in Pianura Padana l’applicazione delle ali gocciolanti per la fertirrigazione del mais, con risultati

Irrigazione sostenibile: quanto costano le ali articolate a pivot o ad avanzamento frontale

Non ci sono solo le “megamacchine” da 800 metri e più, ma esistono anche soluzioni più piccole di 100 metri,

Come risolvere il tormentone del contoterzista: ”Faccio le mappe di raccolta, ma l’agricoltore le mette nel cassetto”

“Benedetta innovazione, quanto sei complicata? e poi, a cosa servi?” Il contoterzista ha speso qualche migliaio di euro per dotare

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment