Campagna finanziaria Kverneland

Ludwig, il frumento foraggero per la vacca da latte: Alberto Braghin (Cerealtecnica)

L’intervento di Alberto Braghin (Cerealtecnica) al Kverneland Studio’s in occasione dell’EIMA 2014. Argomento: Ludwig, il frumento foraggero per la vacca da latte.

In particolare, Braghin tratta di:

  • Cos’è il Ludwig
  • Un ottimo sostituto del silomais
  • Anche per un secondo raccolto?
  • Il Ludwig è adatto al Sud Italia?
  • Un frumento collaudato anche per il sodo

Clicca sul player qui sopra per avviare il video.


Tag assegnati a questo articolo:
Alberto BraghinCerealtecnicafrumento foraggero

Articoli correlati

Semine mais: le strategie alternative all’aratro per spendere al massimo 300 euro/ettaro

Su frumento, orzo e cereali vernini, la minima lavorazione e addirittura la semina su sodo stanno allargando il loro raggio

Latte bio per Grana Padana bio: la via sostenibile che fa contente le vacche e il portafogli

«Non è stato facile tornare a contrastare le malerbe solo con l’acciaio, rinunciando alla “comoda chimica”, e nemmeno accettare una

Cereali vernini e pisello: lavorazione e semina in due passaggi al costo di 250 euro/ettaro

Sebastiano Bongiovanni della società di contoterzismo Agrievo di Casalmaggiore (Cremona) ci spiega nel video qui sopra come ha ottenuto un

2 commenti

Scrivi un commento
  1. luca
    luca 18 marzo, 2015, 15:01

    Buongiorno dott.Bartolini, il frumento ludwig dunque può sostituire completamente il silomais nell’alimentazione della vacca da latte? quand’è l’epoca di raccolta per trinciarlo? invece, l’epoca di raccolta per affienarlo o fasciarlo? è possibile coltivare il frumento ludwig per due anni di fila? cordiali saluti

    Rispondi a questo commento
    • Roberto Bartolini
      Roberto Bartolini 23 marzo, 2015, 16:54

      Il frumento Ludwig, nelle numerose applicazioni aziendali effettuate già da alcuni anni, dimostra di poter sostituire egregiamente il silomais. L’epoca di raccolta per insilato o fasciato è sempre la stessa e si colloca nella terza decade di maggio, con la maturazione lattea della granella. Per quanto riguarda la coltivazione di Ludwig due anni di fila, dal punto di vostra strettamente agronomico non è una scelta opportuna, dal momento che stiamo consigliando il ritorno della rotazione che rimane la strada tecnicamente ed economicamente più giusta. Poi ognuno fa le sue scelte!

      Rispondi a questo commento

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.
I campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori.*