Campagna finanziaria Young 140

Semina del mais su tre tipologie di letto di semina con tre livelli di precisione

Semina del mais su tre tipologie di letto di semina con tre livelli di precisione

Dopo una serie di perturbazioni che hanno ritardato l’entrata in campo, finalmente dal giorno 8 maggio è iniziata la semina del mais negli appezzamenti del progetto Kverneland Group Academy realizzato all’azienda Le Colombaie di Visano (Brescia).

Sono state previste tre diverse tipologie di preparazione del letto di semina:

  1. Aratura con successive erpicature.
  2. Minima lavorazione con passaggio di Kverneland CLC e Kverneland Qualidisc su terreno con residui della coltura precedente e liquami.
  3. Strip till su terreno sodo con Kverneland Kultistrip.

Il Kultistrip prepara il letto di semina a strisce, sulle quali poi passerà la seminatrice Kverneland Optima HD e-drive per deporre i semi di mais con precisione, al centro della zona lavorata, grazie al collegamento satellitare RTK.

A ognuna di queste lavorazioni sono stati abbinati tre livelli di agricoltura di precisione:

  • Livello 0 = senza alcun ausilio elettronico per l’operatore.
  • Livello 1 = sterzo automatico, sistema attacco-stacco per evitare le sovrapposizioni e collegamento al sistema RTK.
  • Livello 2 = come sopra, con l’aggiunta delle mappe di prescrizione per la distribuzione a dose variabile di seme e concime sulla base delle mappe del suolo realizzate da Agrisoing.

La seminatrice Kverneland Optima HD e-drive con sistema elettrico di distribuzione, mentre semina l’ibrido DKC 6752 di Dekalb, distribuendo l’insetticida granulare Schermo 0.5 G di Adama e il concime starter organominerale Nutrigran Top S di Scam.

Ibrido per trinciato DKC 6752 di Dekalb

L’ibrido scelto è il DKC 6752 di Dekalb, destinato alla produzione di trinciato integrale, di classe FAO 600, dotato di notevole stabilità produttiva su ogni tipo di terreno.

Presenta elevata tolleranza alla piralide e ottima tenuta dello stocco. Questo ibrido si adatta perfettamente alla semina a dose variabile, con densità da 7,5 semi /mq nei punti di bassa fertilità sino a 9,5 semi/mq nelle zone ad alta fertilità.

Insetticida granulare Schermo 0.5 G di Adama

Schermo 0.5 G è un geoinsetticida piretroide con triplice azione, che esplica un’azione ottimale contro un ampio spettro di terricoli, potendo raggiungere anche porzioni di terreno limitrofe ai granuli grazie alla sua mobilità in fase di vapore.

La formulazione in granuli molto stabili e resistenti conferisce a Schermo 0.5 G performance più durature ed ottima scorrevolezza nel microgranulatore della seminatrice.

Nutrigran Top S di Scam

La concimazione starter del mais è stata affidata al concime organo-minerale Nutrigran TOP S di Scam, un NP con calcio, solfo e zinco e una matrice organica costituita da torba umificata e concimi organici azotati.

Questo prodotto, grazie alla presenza di acidi umici, stimola fortemente la radicazione e quindi favorisce sia la pronta emergenza sia il rapido sviluppo della coltura.

L’eccellente lavoro della seminatrice Kverneland

La seminatrice Kverneland Optima HD e-drive, anche su un terreno che presenta una certa zollosità, ha depositato con estrema precisione il seme, sempre alla giusta profondità, grazie al peso elevato dell’elemento di semina. Inoltre le ruote compattatrici posteriori, che possono essere regolate in tre differenti posizioni, concorrono alla perfetta e completa copertura del seme anche su terreno lavorato in maniera grossolana.

Il controllo in campo della deposizione dei semi conferma la precisione di lavoro della Optima HD e-drive.

fonte: Kverneland Group Italia

Kverneland Italia

Kverneland Italia

Kverneland Group è una multinazionale leader nello sviluppo, nella produzione e nella distribuzione di macchine e servizi per l’agricoltura.



Articoli correlati

Soia: la semina a dose variabile rimette a reddito un terreno abbandonato

«Quegli undici ettari a ridosso di un torrente erano il mio assillo, perché da anni perdevo soldi a coltivarli e

Idee vincenti per distribuire il digestato e applicare i concimi liquidi alla semina del mais

Le tecnologie innovative spesso stimolano anche la fantasia degli imprenditori più intraprendenti, che applicano modifiche per adattarle alla loro realtà

La minima lavorazione parte bene alla Corte Parolara. Ora tocca ai sistemi di precisione

Nessun calo di produzione Quali sono stati i risultati produttivi di quest’anno? «Sui 6,35 ettari dove applichiamo la misura 10

Nessun commento

Scrivi un commento
Nessun commento Puoi essere il primo a commentare questo articolo!

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.
I campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori.*