Offerta Botte Kverneland

Tag "agricoltura conservativa"

Torna alla homepage

L’Europa si accorge che l’agricoltura conservativa è decisiva per mitigare le emissioni di carbonio

Utilizzando l’agricoltura conservativa, in Europa gli agricoltori potrebbero eliminare quasi 200 milioni di tonnellate di CO2 dall’atmosfera, semplicemente cambiando il sistema di lavorazione del terreno e introducendo la rotazione colturale. Il dato, riportato da Green Planner Magazine, è stato recentemente presentato

Leggi tutto

Far vivere il suolo per migliorare l’agricoltura: le conclusioni del progetto ”Help Soil”

È arrivato al traguardo il progetto Life Help Soil, la rete sperimentale che ha interessato cinque regioni della Pianura Padana e venti aziende agricole per dimostrare cosa succede ai suoli e alle produzioni di mais, soia, frumento, orzo, sorgo ed

Leggi tutto

Avvicendamento colture e cover crops in pianura e collina: un successo con l’agricoltura conservativa

Per convincere gli scettici contro l’agricoltura conservativa, non c’è nulla di meglio che riportare dei casi concreti aziendali. Lo ha fatto di recente l’Informatore Agrario con un resoconto che riassumiamo brevemente perché molto utile ed efficace. Piemonte Mattia e Franco

Leggi tutto

PSR: la misura 10 non basta a convincere gli agricoltori a convertirsi a minima lavorazione e sodo

La maggior parte delle regioni italiane ha attivato, alcune con colpevole ritardo, la misura 10 sui “Pagamenti agro-climatico-ambientali” dei Piani di sviluppo rurale (PSR), che sostengono coloro che abbandonano le lavorazioni tradizionali per dedicarsi al sodo e/o alla minima lavorazione.

Leggi tutto

Non interriamo i residui colturali: sono una ricchezza per aumentare la fertilità dei suoli

Vi siete mai chiesti perché in tutti i PSR regionali la misura 10, che finanzia minime lavorazioni e semina su sodo al posto dell’aratura, obbliga l’agricoltore a non asportare i residui colturali dopo che una coltura è stata raccolta? Il

Leggi tutto

Minima e strip-till in campo nel mantovano al posto di aratura ed erpicatura: velocità e risparmi

Il CLC pro e il Kultistrip, insieme alla seminatrice Optima HD e drive di Kverneland, hanno sfidato le tradizionali arature ed erpicature su un terreno ricoperto da residui colturali e infestanti nel mantovano. L’obiettivo è quello di confrontare i costi delle

Leggi tutto

“Con l’attrezzo agricolo giusto, taglio i costi di lavorazione e preparo un ottimo letto di semina”

Una sessantina di ettari a Canda, in provincia di Rovigo, con frumento, mais, barbabietola e soia. Piergiovanni Saltarin quest’anno su 15 di ettari ha voluto provare un nuovo sistema di lavorazione utilizzando il Qualidisc di Kverneland su un terreno che era

Leggi tutto

Dalla sostanza organica dipendono la fertilità del suolo e la produttività delle colture: ecco perché

Ogni tanto sarebbe opportuno che i nostri agricoltori, ma anche i contoterzisti, facessero un rapido ripasso di alcune basi agronomiche per rendersi conto che la potenzialità genetica delle colture ha ancora tanto da esprimere, e se non lo fa dipende

Leggi tutto

Minima lavorazione e aratura: secondo anno di confronto nel Pag dell’azienda Cavazzini

È partito il secondo anno del PAG (Progetto Agronomico Globale) di Kverneland Group Italia in collaborazione con Dekalb nell’azienda Cavazzini di Acquafredda (Brescia), dopo il successo dello scorso anno (vedi articoli). Anche quest’anno vengono messi a confronto aratura ed erpicatura, cioè

Leggi tutto

Quando gli agricoltori visitano i colleghi innovatori, trovano le motivazioni giuste per voltare pagina

È il commento sintetico di una ventina di agricoltori umbri per i quali il Cesar (Centro per lo sviluppo agricolo e rurale di Casalina di Deruta, Perugia) rappresentato da Francesco Martella, e la facoltà di Agraria dell’Università di Perugia, con

Leggi tutto