Tag: Carla Import

Roberto Bartolini7 Dicembre 2018
20181001_095123.jpg

4min2710
Gli agricoltori si sono convinti che la fertilità dei loro terreni va salvaguardata e finalmente sono sempre più numerosi coloro che seminano le cover crops (colture di copertura), che nel periodo autunno-inverno migliorano una serie di parametri chimici, fisici e microbiologici che sono alla base della salute del suolo. Occorre però fare attenzione nella scelta […]

Roberto Bartolini1 Ottobre 2018
zucchero-bio-1024x765.jpg

3min1500
«Nonostante sia stato un anno molto difficile per la bieticoltura, la bietola biologica al suo primo anno si è comportata molto bene, confermando le ottime prospettive che si aprono per un nuovo comparto che vede lo zucchero biologico sempre più richiesto dall’agroindustria, come dimostra l’interesse espresso da colossi come Barilla e Ferrero». Così si è espresso […]

Roberto Bartolini26 Settembre 2018
cover-crops.jpg

6min7480
Oggi l’agricoltore che ha a cuore la salute e la fertilità del proprio terreno non può fare a meno di seminare, nel periodo autunno-invernale, le cosiddette colture di copertura, dette cover crops o ancora piante da sovescio. Si tratta di colture a perdere, ma non c’è definizione più errata perché è dimostrato, non solo dalla scienza […]

Roberto Bartolini9 Maggio 2018
verde-veloce-1024x576.jpg

8min3430
Ormai è assodato che, se vogliamo ridare vitalità ai nostri terreni impoveriti da troppi anni di lavorazioni eccessive e intensive, oltre ad applicare le tecniche di minima lavorazione e sodo, occorre seminare tra una coltura e la successiva le cover crops, cioè le colture di copertura. Grazie a queste, infatti, la spesa che si affronta […]

Roberto Bartolini20 Ottobre 2017
20171013_130427.jpg

8min2540
Le cover crops, o colture di copertura, sono note da tempo (leggi il nostro approfondimento), ma solo in questi ultimi anni sono tornate prepotentemente alla ribalta grazie a nuove costituzioni e nuovi miscugli che ne fanno un mezzo molto efficace per aumentare la sostanza organica dei terreni delle aree dove non c’è più zootecnia. La […]

Roberto Bartolini6 Ottobre 2017
INTENSIV.jpg

7min2540
Azione antierosiva sul suolo, contrasto alla lisciviazione degli elementi nutritivi, riduzione delle malerbe, apporto di sostanza organica e nutrienti. Una coltivazione di rafano, per esempio, può apportare anche 140 kg di azoto organico, migliorando decisamente la fertilità del terreno e l’attività microbiologica, mentre l’utilizzo di leguminose aumenta il contenuto di azoto grazie alla fissazione di […]


Chi siamo

Nato nel 2014, Il Nuovo Agricoltore è un portale informativo dedicato all’agricoltura, con un occhio di riguardo alle innovazioni tecnologiche. Il progetto è sviluppato da Kverneland Group Italia.


CONTATTACI