Offerta Botte Kverneland

Cosa sono le cover crops: conosciamo queste colture così benefiche per il suolo

Ci volevano tutto l’impegno e la determinazione di Condifesa Lombardia Nord Est, con in testa il presidente Giacomo Lussignoli e il tecnico agronomo Mauro Agosti che tutti apprezziamo da anni (rispettivamente a destra e a sinistra nella foto qui sopra),

Leggi tutto

Ecco perché i prossimi cinque anni sono decisivi per la sopravvivenza delle aziende agricole

L’Europa ci ha messo cinque anni per delineare le linee di sviluppo per l’agricoltura nei prossimi cinque anni, ma gran parte di questo tempo è stato speso per individuare i punti di debolezza che caratterizzano l’agricoltura di oggi. I principali punti deboli

Leggi tutto

Titoli Pac: cosa succede se nel 2016 l’agricoltore coltiva meno ettari rispetto al 2015?

I nuovi titoli Pac sono stati assegnati a ogni agricoltore sulla base della superficie ammissibile disponibile al 15 maggio 2015. E il numero dei titoli è pari al numero degli ettari ammissibili al 15 maggio 2015. Ma cosa succede se

Leggi tutto

La nuova Pac continua a premiare le leguminose da granella: vediamo come

Soia al Nord, proteoleaginose in Toscana, Umbria, Marche e Lazio e proteaginose in Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia e Sardegna. Queste colture godono di due premi Pac – quello accoppiato e quello relativo al greening – perché sono considerate valide, in

Leggi tutto

Grano Armando: l’agricoltore guadagna e l’industria ha il prodotto che desidera

Di filiera si parla sempre tanto e a volte in maniera un po’ astratta, ma quando capita di imbattersi in casi di successo è bene soffermarsi per capire cosa ha funzionato per il verso giusto. Perché se è vero che il

Leggi tutto

Per avere successo con la minima lavorazione occorre la corretta gestione dei residui colturali

Tra i principi più importanti per applicare con successo la minima lavorazione al posto delle arature tradizionali, oltre a evitare il calpestamento del suolo, al secondo posto mettiamo la gestione dei residui colturali e in particolare quelli di maggiori dimensioni e ingombro,

Leggi tutto

Impagliatrici e miscelatrici Kverneland: grande flessibilità in stalla

Per l’alimentazione occorre sminuzzare bene paglia e fieno, mentre per la distribuzione in lettiera si può avere un prodotto più grossolano: l’ideale è che le due operazioni si possano eseguire con una sola macchina, e questo è possibile con le

Leggi tutto

Biogas: dal trinciato di mais e dal contoterzista dipende gran parte del successo economico

L’operazione di trinciatura del mais destinata ad alimentare l’impianto di biogas è molto differente da quella che occorre per produrre l’insilato destinato alla stalla. Il bovino, infatti, ha bisogno della fibra per mantenere sano e attivo il suo apparato digerente,

Leggi tutto

Dalla lotta biologica tra buoni e cattivi, la nuova frontiera per prevenire le aflatossine del mais

Con la prevenzione si può giocare di anticipo, magari favorendo la lotta tra due contendenti della stessa specie fungina. Vale anche nel caso dell’Aspergillus flavus, di cui esistono un ceppo cattivo e un ceppo buono: il buono colonizza in campo il cattivo

Leggi tutto

Le Colombaie: messo in campo il Kverneland Kultistrip per preparare 100 ettari a mais nel 2016

Marino Pasotti, proprietario della società agricola Le Colombaie di Visano (Brescia), oltre alla minima lavorazione con il coltivatore CLC di Kverneland messo in campo prima della semina dei cereali autunnali al posto dell’aratura (leggi il reportage), ha avviato un’ulteriore innovazione nella

Leggi tutto