Kverneland @ Eima 2018

Tag "contratti di coltivazione"

Torna alla homepage

Grano duro, stoccaggio differenziato e contratti: finalmente gli operatori valorizzano il raccolto

Dopo tante polemiche e perplessità, finalmente qualcosa si muove sul fronte del grano duro nell’ottica di valorizzare il raccolto, prima in campo e poi nello stoccaggio, per garantirsi un flusso commerciale privilegiato, duraturo e più vantaggioso sotto il profilo economico.

Leggi tutto

Grano duro a contratto: un altro successo a Foggia con la coop Ecotorre e Divella

«A Torremaggiore non è mai esistito un progetto di filiera, e quando lo abbiamo proposto agli agricoltori, all’inizio erano scettici perché per loro contavano solo il colore e il peso specifico, e non le proteine. Ma con l’arrivo di una

Leggi tutto

Grano duro: i contratti Divella e De Matteis garantiscono all’agricoltore 27 euro/quintale

Il Pastificio Divella ha siglato un accordo con la Società cooperativa agricoltori del Fortore (Scaf) che gli permetterà di assicurarsi per la prossima campagna oltre 7000 quintali di grano duro italiano di alta qualità. Il prezzo base pagato agli agricoltori

Leggi tutto

Grano duro di qualità Armando, i conti tornano: la risposta a chi non crede nei contratti di coltivazione

Più delle chiacchiere e dei preconcetti, valgono i numeri. E nel caso del grano Armando, la filiera del grano duro di alta qualità che fa capo all’industria De Matteis Agroalimentare di Flumeri (Avellino) attiva dal 2010, i risultati economici ottenuti

Leggi tutto

Grano, basta con il vecchio conto deposito: puntiamo su aggregazione e contratti di filiera

«Il conto deposito non consente alle cooperative e alla altre strutture di stoccaggio di immettere con costanza il prodotto sul mercato secondo le esigenze dei trasformatori. Così subiamo le conseguenze della volatilità dei prezzi senza riuscire a governare bene le

Leggi tutto

Grano duro, Barilla rilancia il contratto di coltivazione per 3 anni con prezzo minimo e premio proteine

Tutto dipende dal tenore di proteine, ma comunque, male che vada, con la varietà Aureo si incassano 219,35 euro/tonnellata se la quota proteica rientra nell’intervallo 13,61-14,00, cioè quella relativa a un grano “declassato”. Ma le quotazioni salgono, e di parecchio,

Leggi tutto

Grano duro sotto contratto e a mercato libero: costi e ricavi a confronto per decidere cosa fare in autunno

Lo abbiamo sempre scritto: la convenienza dei contratti di coltivazione del grano duro va valutata almeno in cinque anni, cioè nel medio periodo. Quest’anno chi ha sottoscritto un contratto in presemina nel 2015 non ha subito lo scotto del crollo delle quotazioni,

Leggi tutto