Cereali vernini e pisello: lavorazione e semina in due passaggi al costo di 250 euro/ettaro

Sebastiano Bongiovanni della società di contoterzismo Agrievo di Casalmaggiore (Cremona) ci spiega nel video qui sopra come ha ottenuto un perfetto letto di semina per frumento, orzo e pisello con un passaggio del coltivatore Kverneland CLC sui residui colturali, cui è seguita la semina combinata alla concimazione con il serbatoio anteriore Kverneland DF1, l’erpice rotante da 6 metri e la barra di semina Kverneland con falcione CX.

Questi costi dei due passaggi: la semina combinata alla concimazione costa all’agricoltore 120-140 euro/ha e il passaggio di CLC su residui colturali costa 110 euro/ha.

Il CLC ha prodotto una zollosità di piccole dimensioni con la giusta umidità e il rispetto delle date di semina, mentre sui terreni dove sono state effettuate le lavorazioni tradizionali, l’agricoltore ha dovuto attendere le piogge per poter seminare. Inoltre, il passaggio di CLC ha eseguito un ottimo lavoro anche per il terreno destinato al pisello, che richiede superfici perfettamente piane per poter agevolare la raccolta. Lo testimoniano le foto qui di seguito.

Il terreno ottimamente preparato dal Kverneland CLC.

Giampiero Aroldi (a sinistra) e Sebastiano Bongiovanni (a destra) di Agrievo davanti allo loro barra di semina Kverneland con falcione CX.

Il serbatoio anteriore Kverneland DF1 per il concime.

Roberto Bartolini

Roberto Bartolini

Laureato in agraria all'Università di Bologna, giornalista professionista dal 1987, ha lavorato per 35 anni nel Gruppo Edagricole di Bologna, passando dal ruolo di redattore a quello direttore editoriale. Per oltre 15 anni è stato direttore responsabile del settimanale Terra e Vita. Oggi svolge attività di consulenza editoriale e agronomica, occupandosi di seminativi e di innovazione tecnologica.



Related Articles

Cos’è la lavorazione ultra superficiale del terreno per aumentare la sostanza organica

Un po’ in tutto il mondo il problema della diminuzione della sostanza organica, e quindi della fertilità e della vita

Come attivare filiere italiane di successo: Francesco Scrano (Syngenta)

L’intervento di Francesco Scrano (Syngenta) al Kverneland Studio’s in occasione dell’EIMA 2014. Argomento: Come attivare filiere agricole italiane di successo.

Gli amanti dell’aratura si meriterebbero una PAC dimezzata

Sono anni che predichiamo di abbandonare le lavorazioni profonde del terreno, che hanno provocato danni incalcolabili alla struttura fisica e

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment