Campagna finanziaria Young 140

Perché il sistema di distribuzione elettrica del seme non è uguale in tutte le seminatrici

Il video che presentiamo qui sopra illustra le particolarità del sistema di semina “e-drive” montato sulle seminatrici Kverneland.

Con l’e-drive, ogni elemento di semina viene azionato individualmente tramite un attuatore elettrico. Tutti i dati vengono immessi e letti tramite il terminale Isomatch Tellus, che comanda ogni funzione della macchina: possono essere variate le distanze di semina in tempo reale su ogni elemento e ogni fila di semina può essere disattivata singolarmente. Inoltre può essere programmata anche la funzione “Tram line”, che permette lo spegnimento automatico di due o più elementi per garantire il passaggio delle irroratrici.

Nel video si vede come il disco di semina ruoti insieme alla distribuzione, che è supportata da cuscinetti sferici che la rendono stabile e consentono una grande regolarità anche ad alte velocità di lavoro. Il selettore dentato superiore calibra il seme sul disco di semina, mentre il selettore inferiore elimina i semi in eccesso e/o eventuali corpi estranei inavvertitamente aspirati. Durante la taratura, tramite una finestrella è possibile controllare visivamente che i dischi di semina vengano caricati correttamente.

Si può capire così come non tutte le seminatrici a distribuzione elettrica sono uguali e permettono la medesima precisione di semina, che è il primo e basilare fattore di successo in campo.

Kverneland Italia

Kverneland Italia

Kverneland Group è una multinazionale leader nello sviluppo, nella produzione e nella distribuzione di macchine e servizi per l’agricoltura.


Tag assegnati a questo articolo:
agricoltura di precisioneKvernelandseminatrici

Articoli correlati

Interpretare le mappe per programmare le semine del mais 2017 con dosi variabili zona per zona

La mappa del suolo che si realizza molto semplicemente con una speciale attrezzatura a slitta trainata da un Quad, le

Mais, seminare o non seminare? Non fatevi tentare dalle alte temperature

In questi giorni le temperature in Pianura Padana hanno toccato anche i 20 gradi e così molti maiscoltori hanno la

Come regolarsi per fare del buon foraggio in tempi di cambiamento climatico

Primavere molto piovose ed estati siccitose sono ormai, purtroppo, la normalità. Come fare allora per ottenere un foraggio di qualità

Nessun commento

Scrivi un commento
Nessun commento Puoi essere il primo a commentare questo articolo!

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.
I campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori.*