Come sta il mais su aratura e minima? La risposta viene dal satellite

Come sta il mais su aratura e minima? La risposta viene dal satellite

Kverneland Academy 2020 mette a confronto aratura, minima lavorazione e strip-till con tre differenti gradi precisione:

  • 0= nessun sistema
  • 1= seme a dose variabile e fertilizzante a dose fissa
  • 2= seme a dose variabile e fertilizzante a dose variabile

Lo schema delle prove è riassunto qui sopra, dove si nota che le tre tesi a confronto sono state ripetute due volte (A e B) proprio per avere maggiore certezza nei risultati finali. A sinistra c’è l’appezzamento dedicato alla minima e allo strip e a destra l’appezzamento destinato alle diverse tesi con lavorazione tradizionale.

Nei mesi di maggio e di giugno abbiamo rilevato con il sistema Climate Field View di Bayer lo stato vegetativo del mais nelle diverse tesi e nelle diverse zone, tenendo conto anche delle differenze chimiche e fisiche del terreno evidenziate dalla mappatura del suolo effettuata da Agrisoing.

La situazione delle colture a maggio 2020

Nell’appezzamento dedicato a minima e strip-till, sia la mappa della salute sia quella dell’evotraspirazione mettono in evidenza che le tesi a strip-till godono di miglior salute rispetto alle tesi a minima lavorazione. L’evidenziazione in rosso perimetrale mostra una scarsa salute delle piante in prossimità dei fossi e delle cappezzagne.

Questa mappa riguarda l’appezzamento relativo all’aratura con le diverse tesi a confronto. Le tesi con maggior vigore delle piante sono quelle in basso con aratura applicata a seme e concimazione a dose variabile (B1 e B2). In alto a sinistra si nota un’ampia chiazza rossa con uno stato di salute precario, probabilmente correlato a caratteristiche meno favorevoli del suolo.

La situazione delle colture a giugno 2020

Si conferma a distanza di un mese la situazione precedente, con le tesi a strip-till in basso (Strip B1 e B2) in uno stato di salute migliore rispetto alle prove con minima lavorazione (minima A1 e A2).

Anche per quanto riguarda l’appezzamento con l’aratura, si conferma la situazione del mese di maggio con un miglior stato vegetativo delle tesi con seme e concimazione a dose variabile rispetto alle tesi con dose fissa (A0 e B0).

fonte: Kverneland Group Italia

Kverneland Italia

Kverneland Italia

Kverneland Group è una multinazionale leader nello sviluppo, nella produzione e nella distribuzione di macchine e servizi per l’agricoltura.



Related Articles

Il drone mappa la vigoria del riso e il Geospread concima a dose variabile

La concimazione azotata del riso, al momento della differenziazione della pannocchia, viene considerata una tecnica fondamentale per puntare all’eccellenza produttiva

Strip-till e dose variabile di seme e concime, la strategia vincente per il mais

Da quando abbiamo cominciato a proporre la tecnica dello strip-till per la preparazione del terreno a mais, sempre più clienti

Agricoltori, cambiate punto di vista sui campi: a settembre arriva Field View

Registrare tutto quello che si fa in campo, dal comportamento delle colture nel corso del ciclo vegetativo alla loro risposta

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment