Tag "agricoltura conservativa"

Back to homepage

Agromeccanici, come diventare i protagonisti del cambiamento

La transizione ecologica che sta investendo tutto il mondo produttivo riguarda molto da vicino anche le nostre campagne, dal momento che agricoltori e agromeccanici lavorano a cielo aperto. Suolo, acqua e aria sono i compagni del nostro lavoro quotidiano, quindi

Read More

Suolo e azoto: ecco dov’è indispensabile l’innovazione tecnologica

Tutte le attività produttive, industriali, commerciali, agroalimentari e così via sono fortemente impegnate nella riduzione delle emissioni di gas serra. Poiché l’agricoltura rappresenta il 7% circa delle emissioni nazionali di gas serra, è chiaro che anche gli agricoltori e i

Read More

Grano tenero, con la minima +400 euro rispetto all’aratura

Alla Fondazione Tranquilla Negrini di Sermide (Mantova) la produzione media del frumento tenero Avenue, a seconda delle aree dell’appezzamento, è andata da 87 a 95 ql/ha con punte di 138 ql/ha, umidità 10,5% e peso specifico 80. Dunque produzioni eccellenti,

Read More

“Noi allevatori dobbiamo abbattere gli impatti negativi”

«Come allevatore sono ben conscio di rappresentare un esempio di impatto negativo agli occhi dei consumatori, quindi ritengo necessario innovare i miei percorsi produttivi, sul campo e in allevamento, per imboccare la strada della piena sostenibilità ambientale». Sergio Pedercini della

Read More

Cover crops sui terreni liberi per la copertura permanente del suolo

Uno dei presupposti chiave per ottenere i massimi vantaggi agronomici dall’applicazione delle lavorazioni conservative è mantenere il terreno coperto tutto l’anno dalle vegetazione. Quindi, nel caso in cui non si semini una coltura vernina, il terreno nel corso dell’autunno-inverno va

Read More

La fertilità dei terreni è alla base della salute dell’uomo e del pianeta

Fertilità e salute dei terreni agrari sono alla base della salute dei cittadini e del pianeta. È lo slogan finale sottoscritto dai 783 partecipanti, provenienti da 108 paesi, all’8° Congresso mondiale sull’agricoltura conservativa, che si è tenuto a Berna dal

Read More

3 letture illuminanti sull’agricoltura conservativa

Abbiamo sempre sostenuto che passare dalle lavorazioni tradizionali a quelle innovative (sodo, minima, strip-till, eccetera) non è facile e, se si sbaglia, le produzioni e la redditività si riducono. Dunque, oltre a darvi costantemente informazioni sul nostro sito su questi

Read More

“8 anni senza aratro né erpice: così ho imparato a rispettare la terra”

«Quando usavo aratro ed erpice, entravo in campo in qualsiasi condizione e non mi ponevo nessun problema. Ma dopo otto anni di minima lavorazione, posso dire che finalmente ho imparato a rispettare la terra. E la terra mi è riconoscente,

Read More

Letto di semina su terreni argillosi: se si applica la minima lavorazione, occorre flessibilità nelle decisioni

Chi legge i miei articoli sa bene che per me l’aratro è l’ultima carta da giocare, dal momento che da molti anni applico su tutti i tipi di terreno la minima lavorazione, con risultati economici sempre superiori a quelli che

Read More

Restituiamo vitalità ai terreni agricoli: lo chiede l’Europa e lo pretende il portafogli

In tutti i documenti usciti in questi anni dalla Commissione europea e dai Piani di sviluppo rurale delle Regioni italiane, si rimarca come la vitalità dei nostri terreni agricoli sia ai minimi storici, con bassissimi livelli di sostanza organica, di

Read More